Episodio 21: Come il Centro di Intervento di Crisi di Base sostiene una crisi

In questo episodio di "Cos'è il 211?", Quinton Askew parla con la dottoressa Mariana Izraelson del Grassroots Crisis Intervention Center di Howard County. Si parla di sostegno sanitario comportamentale per le persone in crisi, compresi i servizi per i senzatetto e il sostegno alimentare offerti dall'organizzazione.

Mostra note

  • 1:58 Informazioni sull'intervento di base in caso di crisi della contea di Howard
  • 3:09 Come Grassroots è iniziato come uno sforzo “dal basso”.
  • 4:13 Servizi di crisi ampliati
  • 5:39 Come connettersi
  • 7:02 Cosa aspettarti quando chiedi aiuto
  • 8:02 Segnali di crisi
  • 9:40 Idee sbagliate sulla crisi
  • 11:51 Chiama formazione specialistica
  • 13:21 Partenariati
  • 15:00 Come danno priorità ai servizi di crisi
  • 16:09 Le sfide del lavoro sulla crisi
  • 20:02 Le persone devono sapere che l'aiuto è sempre disponibile
  • 21:33 Storie di successo

Trascrizione

Quinton Askew, Presidente e CEO del Maryland Information Network e 211 Maryland (1:31)

Buongiorno a tutti. Benvenuti a Cos'è il 211? podcast. Mi chiamo Quinton Askew, presidente e amministratore delegato del Maryland Information Network e 211 Maryland. Sono entusiasta di avere la nostra ospite speciale oggi, Mariana Izraelson, direttrice esecutiva del Grassroots Crisis Intervention Center. Dottoressa Marianna, come sta?

01:49

Sto bene. Grazie. Sono molto entusiasta di essere qui oggi.

Quinton Askew (1:52)

Grazie per esserti unito a noi. Potresti parlarci un po' del Grassroots Crisis Intervention Center della contea di Howard?

Informazioni sul centro di intervento di crisi di base della contea di Howard

Dott.ssa Mariana Izraelson, Direttore esecutivo del Centro di intervento sulle crisi di base (1:58)

Quindi, il Grassroots Crisis Intervention Center della contea di Howard è un centro di crisi aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

  • Noi offriamo servizi per senzatetto.
  • Noi offriamo servizi di crisi internamente.
  • Abbiamo un centro di assistenza urgente 24 ore su 24, 7 giorni su 7.
  • Abbiamo un Pronto Soccorso per i disturbi da uso di sostanze.
  • Offriamo gestione dell'astinenza per disturbi da uso di oppioidi e disturbi da uso di stimolanti, inoltre se un individuo soffre di disturbi da uso di sostanze, può venire qui in qualsiasi momento.
  • Abbiamo un individuo, maschio, femmina o identificato per singoli individui, nonché un rifugio familiare per individui e i loro figli, chiunque abbia meno di 18 anni.

Abbiamo un programma per senzatetto per chiunque si trovi senza dimora. Forniamo una valutazione e la inseriamo nel sistema per la contea di Howard. Quindi, identifichiamo le risorse se il rifugio può accoglierle in quel momento.

Il nostro centro di crisi comprende servizi interni e servizi comunitari. Collaboriamo con il dipartimento di polizia della nostra contea, offriamo risposte di squadre di crisi mobili all'intera contea e collaboriamo con il sistema scolastico. Pertanto, rispondiamo a ogni organizzazione della contea e a tutti i sistemi scolastici.

Logo di base

Come Grassroots è iniziato come uno sforzo “dal basso”.

Quinton Askew (3:09)

Per qualcuno che ha lavorato nella contea e comprende il grande lavoro che fate tutti, perché era necessario Grassroots nella nostra contea?

Dott.ssa Mariana Izraelson (3:20)

Grassroots è stato creato 50 anni fa. Grassroots è stato creato da un gruppo di studenti universitari che hanno avviato un'organizzazione di volontariato quando si sono resi conto che c'erano risorse molto limitate per le persone che soffrivano di disturbi e crisi da uso di sostanze. Le persone non hanno nessun posto dove andare, non hanno risorse, sono senza cure.

Un gruppo di studenti universitari ha avviato il programma negli anni '70, pensando di avere un centro di crisi dal proprio gruppo di base ad una hotline.

All'inizio pensavano: se le persone sanno dove siamo, possono avere un numero di telefono e contattarci velocemente. Quindi, possono venire a Grassroots, che è cresciuto e si è sviluppato nel corso degli anni.

Tutto è iniziato con un gruppo che diceva che c'è un bisogno nella comunità, nessuno fornisce questi servizi e che dovremmo riunirci. Ed erano tutti volontari. Ed è stato così per molti anni.

Servizi di crisi ampliati

Quinton Askew (4:13)

Oh. È stupefacente. So che, nel corso degli anni, i servizi di crisi sono cresciuti e ampliati. Puoi menzionare un paio dei nuovi servizi di crisi o dei servizi di crisi ampliati che hai fornito?

Dott.ssa Mariana Izraelson (4:24)

Quindi, uno dei progetti più importanti che abbiamo iniziato a realizzare è stato il 211 controllo sanitario. Quel programma è iniziato circa due anni fa; dove gli individui possono iscriversi ad un programma telefonico in cui effettueremo un check-in una volta alla settimana all'orario desiderato dall'individuo.

Questo è aperto a chiunque nel Maryland desideri entrare in contatto con un individuo alle sue condizioni. Li chiamiamo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ogni giorno e ci consultiamo con qualcuno che potrebbe essere alle prese con qualsiasi crisi.

Quindi, quel programma è molto interessante. Ha avuto molto, molto successo. Riceviamo circa 2600 chiamate al mese e le persone sono piuttosto soddisfatte della risposta del programma.

Anche noi abbiamo fatto parte servizi nella comunitàsì. Ci siamo ampliati per avere un programma di cure urgenti utile per le persone che possono entrare e ricevere servizi.

Abbiamo specialisti di recupero tra pari che sono qui per essere in grado di fornire quella sessione con i clienti e avere quel livello di empatia e comprensione di ciò che l'individuo sta vivendo.

Così come i disturbi da uso di sostanze sono cresciuti enormemente nel corso degli anni. E ora stiamo lavorando all’attuazione di un programma di stabilizzazione della crisi per i disturbi di salute mentale.

Come connettere

Quinton Askew (5:39)

Considerando l'ampia gamma di servizi che offri, come fanno le persone a sapere come connettersi a Grassroots? Quindi hai menzionato il numero della hotline, ma come fanno le persone a sapere come arrivarci?

Dott.ssa Mariana Izraelson (5:46)

La cosa bella di Grassroots è che ci sono molti modi per connettersi.

  • Quindi facciamo parte del sistema 211 – 211 Health Check. [Nota del redattore: chiama il 2-1-1 o saperne di più.]
  • Il nostro numero interno è molto conosciuto dalla comunità perché siamo qui da 50 anni.
  • Il nostro numero locale. [Nota del redattore: 410-531-6677]
  • Facciamo anche parte del 988. [Nota del redattore: chiama il 9-8-8 per connetterti.]

Abbiamo anche il nostro numero principale, che è un numero aziendale pubblicizzato ovunque. Quindi, Grassroots è molto noto nella contea di Howard ed è anche ben noto ad altre persone al di fuori della contea di Howard a causa delle molte linee diverse che possono connettersi con noi.

Quinton Askew (6:19)

Sappiamo che è incorporato nella contea di Howard. Le persone che accedono ai servizi provengono da tutto il Maryland o principalmente dalla nostra contea per i servizi?

Dott.ssa Mariana Izraelson (6:29)

Quindi dipende. I nostri servizi per i senzatetto sono molto specifici e la priorità è data ai residenti della contea di Howard. Tuttavia, riceviamo persone da tutto il Maryland, a volte da altri stati.

La missione di Grassroots è fornire servizi a chiunque entri senza alcuna discriminazione. Stiamo cercando di aiutare tutti coloro che salgono a bordo.

Per quanto riguarda la hotline, riceviamo chiamate da tutto lo stato del Maryland, a seconda del programma; alcuni programmi sono divisi in ampie regioni, ma tendiamo a raggiungere un pubblico più vasto in tutto lo stato.

Cosa aspettarsi quando chiedi aiuto

Quinton Askew (7:02)

Sappiamo che il tuo team gestisce vari tipi di crisi. Com'è l'esperienza quando qualcuno chiama? Cosa succede quando qualcuno chiama il centro per chiedere aiuto?

Dott.ssa Mariana Izraelson (7:11)

Quindi, la prima cosa che sentiremo sarà un saluto molto caloroso perché ci vuole molto coraggio per chiamare una hotline. Non è un processo facile.

Prendi il telefono e parli con uno sconosciuto, oppure scrivi un messaggio o chatti con qualcuno? Quindi, cerchiamo di essere un saluto molto caloroso, dicendo alle persone: “Grazie per aver chiamato”. Oppure: “Siamo qui. Come possiamo aiutarti? Di cosa vorresti parlare oggi?"

Quindi, il caloroso saluto fa sentire la persona a proprio agio, e poi ascoltiamo.

  • Ascoltiamo ciò che la persona ha da dire.
  • Ascoltiamo come si sentono.
  • Diamo loro uno spazio per il silenzio.

Alcune persone chiamano e vogliono condividere come si sentono quel giorno. Alcuni altri individui potrebbero richiedere un livello significativo di soccorso.

Il nostro obiettivo è ridurre il più possibile la tensione e fornire anche un livello di comfort ed empatia. In questo modo, l'individuo può affrontare la crisi che sta vivendo in quel momento ed essere in grado di riconnettersi quotidianamente con il mondo in cui vive.

Segnali di crisi

Quinton Askew (8:02)

Come hai detto, avere sull'altra linea qualcuno che sia empatico aiuta. Ci sono segnali comuni che potrebbero indicare che qualcuno è in crisi? Oppure come fa un individuo tipico a sapere che tu sai che dovrei chiamare Grassroots perché potrei aver bisogno di aiuto?

Dott.ssa Mariana Izraelson (8:16)

La crisi è diversa per ogni persona. Penso che il COVID-19 abbia intensificato le cose, laddove le persone prima forse non erano riuscite a raggiungere una linea di crisi. Durante il COVID, le persone si sentivano molto isolate, spaventate e terrorizzate. E così ha portato molte persone a dover connettersi con qualcuno.

Ogni individuo ha una ragione diversa per chiamare una linea di crisi.

Ciò che vediamo in una giornata tipo sono individui che sono:

  • esausto dalla vita
  • esausto per lo stress quotidiano
  • adattarci al mondo in cui ci troviamo con il COVID

Il COVID non è mai andato via. Ora siamo tutti tornati a una vita normale. Ma il COVID è ancora qui e sta affrontando tutto lo stress che ne deriva. Ogni individuo vede la propria crisi. Determinano esattamente quando è il momento in cui devono chiedere aiuto. Avere chiamato Grassroots in precedenza rende l'individuo molto più a suo agio nel richiamare di nuovo.

Quindi, sentono che una volta che chiamano e ricevono quel calore ed empatia, è più facile chiamarli di nuovo.

Ciò che ha ampliato enormemente i servizi sono i messaggi di testo e la chat. E ciò consente un livello di riservatezza significativamente più elevato perché ritengono di non dover rilasciare alcuna informazione. Puoi essere completamente anonimo tramite SMS o chat e ricevere comunque lo stesso calore ed empatia da un'altra persona dall'altra parte.

Idee sbagliate sulla crisi

Quinton Askew (9:40)

Esistono diversi modi per connettersi. Quindi, ci sono idee sbagliate o miti sulla crisi di cui potresti sentire o di cui le persone tendono a parlare?

Dott.ssa Mariana Izraelson (9:55)

Mito #1

Il primo malinteso è che le persone non apprezzano il fatto che se chiamano la hotline e l'intervento viene inviato durante la chiamata perché la crisi non può essere allentata. E c'è la sensazione che se chiami una linea di emergenza, manderanno immediatamente la polizia a casa tua. Questo è molto raro, molto raro! Si verifica forse solo nel 3% dei casi.

Cerchiamo di allentare la tensione e proviamo a lavorare con l'individuo. E cerchiamo di interagire con l'individuo. E cerchiamo sempre il metodo di intervento meno invasivo. Quindi, lavoreremo con loro per:

  • interagire con la squadra mobile di crisi
  • impegnarsi con cure urgenti
  • interagire con un fornitore
  • per connettersi con le risorse

Tutto prima che vengano inviati i servizi di intervento e di emergenza.

Ma c'è la sensazione che le persone temano che se chiamano una hotline di emergenza, la polizia si presenterà immediatamente alla tua porta. E questo è un grosso malinteso perché è una minoranza delle chiamate in cui ciò accade. E solo quando è assolutamente necessario.

Mito #2

L’altro malinteso è che possiamo risolvere tutto alla luce del sole, ma non è così. Alcune persone potrebbero pensare oh, beh, chiamerò la hotline e mi daranno un posto dove vivere, oppure parleranno dei miei problemi in una telefonata. E ci vuole molto lavoro. Richiede tempo.

A volte, chiediamo alle persone di firmare liberatorie di informazioni per connettersi con altre persone. Facciamo molti passaggi cordiali ad altre organizzazioni e siamo per lo più aperti dalle 9 alle 5. Quindi, se chiamano alle tre del mattino, non è un processo facile. Quindi, c'è la sensazione che, beh, okay, chiamo la hotline, non hanno risolto il mio problema. E ho finito.

Lavoriamo con le persone per dire, sì, hai chiamato la hotline, ma dacci il tempo di risolvere la tua situazione perché ci vorrà del tempo per connetterci con le nostre persone per fornirti le risorse di cui hai bisogno.

Chiama formazione specialistica

Quinton Askew (11:51)

Sì, è un buon punto di partenza per chiamare. Esatto, il primo passo è rispondere a quella chiamata. Sappiamo che Grassroots è attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all'anno. Come hai detto, le persone che rispondono alle chiamate sono empatiche, ma che tipo di formazione o qualifica hanno questi specialisti delle chiamate?

Dott.ssa Mariana Izraelson (12:10)

Il programma di base richiede che tutti gli utenti delle chiamate, degli SMS e delle chat abbiano una laurea. Richiediamo 48 ore di formazione iniziale; c'è una struttura. Si svolge in presenza e disponiamo anche di una formazione molto specifica progettata da professionisti che lavorano nei programmi di servizi di crisi.

Nell'ambito di un programma 988 dobbiamo anche seguire il regolamento dell'associazione nazionale che gestisce 988. Esistono negozi di formazione molto specifici su:

  • Come rispondere ad una telefonata.
  • Come rispondere alla crisi.
  • Come intervenire quando è necessario.
  • Quali sono i passaggi specifici?

Abbiamo protocolli rigidi molto specifici progettati dall'American Association of Suicidology e dall'International Council of Helplines. Inoltre, Grassroots richiede che le persone che lavorano presso Grassroots dopo un anno ottengano una certificazione di consulente di crisi. Quindi questo è un programma molto specifico. Ci vogliono circa otto mesi per ottenere la certificazione. Quindi, i nostri consulenti qui sono molto ben addestrati. Dopo le 48 ore di formazione strutturata hanno un periodo di affiancamento e viene assegnato un punteggio che devono passare per lavorare in modo indipendente.

Partnership

Quinton Askew (13:21)

Wow e 'grandioso. E questo dimostra l'esperienza e la formazione, che è importante.

Quindi, apprezziamo sempre questa partnership qui con 211 Maryland. Sappiamo che la contea e i vari partner con cui collabori sono gli operatori sanitari. Allora, che dire delle altre collaborazioni che avete nella contea che aiutano a sostenere parte del lavoro?

Dott.ssa Mariana Izraelson (13:39)

Collaboriamo con quasi tutte le agenzie della contea. Abbiamo partner molto forti. Collaboriamo con il sistema scolastico pubblico della contea di Howard; La contea di Howard offre una partnership, l'ufficio esecutivo della contea di Howard.

Lavoriamo a stretto contatto con il Dipartimento della Salute. Grassroots è l'unico centro di crisi per la contea di Howard. Quindi, il Dipartimento della Salute e il Grassroots lavorano a stretto contatto.

Collaboriamo con l'autorità sanitaria locale della nostra contea e molti altri partner all'interno della nostra contea che indirizzano i clienti. La nostra contea è un unico punto di ingresso per la contea. Grassroots riceve segnalazioni da quasi tutte le organizzazioni no-profit della contea perché sanno che se i loro clienti stanno attraversando una crisi o una crisi di senzatetto, il posto dove andare per risolvere la situazione è Grassroots.

Siamo il punto di accesso per chiunque abbia bisogno. E noi siamo la connessione. Pertanto, per quanto riceviamo segnalazioni, indirizziamo i clienti a ogni risorsa disponibile nella contea e all'esterno della contea, a seconda da dove l'individuo chiama. Quindi, supponiamo che un individuo si trovi nella contea di Baltimora. In tal caso, ti assicuriamo che disponiamo di partner e collegamenti nella contea di Baltimora per collegarli e indirizzarli.

Disponiamo inoltre di una vasta rete di fornitori di servizi di salute mentale e di servizi per i disturbi da uso di sostanze. Quindi, disponiamo di un localizzatore in cui collegheremo l'individuo a seconda della posizione geografica dell'accesso al servizio di cui ha bisogno.

Come danno priorità ai servizi di crisi

Quinton Askew (15:00)

Wow e 'grandioso. Hai menzionato il rifugio e che stai fornendo un intervento di crisi. Come riesci a bilanciare le due cose supportando alcune esigenze immediate di ricovero e affrontando allo stesso tempo alcune delle altre cause sottostanti per le persone che servi?

Dott.ssa Mariana Izraelson (15:16)

Bene, siamo molto specifici con una valutazione. Innanzitutto, l'individuo completerà una valutazione dell'alloggio in una valutazione dei servizi di crisi. Usiamo un modulo basato sull’evidenza per i determinanti sociali della salute. Usiamo un modulo preparato. Quella forma ci permette di identificare i bisogni dell’individuo in quel particolare momento. Stabiliamo una priorità in base al bisogno immediato in quel particolare momento.

Quindi, seguiamo tale definizione delle priorità per assicurarci di affrontare ciò che è necessario. Al momento c'è un'urgenza e determiniamo quale ha la priorità. Quindi, se la crisi dell’individuo è troppo significativa e non sarà in grado di funzionare in un ambiente di rifugio. Quindi, dobbiamo assicurarci un intervento che affronti quella specifica crisi in quel momento specifico. Una volta risolto questo problema, possiamo passare a pensare a un tipo di vita collettiva che possa sostenere l’individuo.

Le sfide del lavoro di crisi

Quinton di traverso (16:09)

Quali sono le sfide nel fornire tutti questi preziosi servizi? Sai, c'è personale, spazio per rifugi e alcune delle altre risorse necessarie. Ci sono ulteriori sfide nel fornire tutti questi servizi di intervento in caso di crisi?

Dott.ssa Mariana Izraelson (16:24)

Ci sono tutte le sfide conosciute dall'uomo.

Dato che siamo un'organizzazione no-profit, il finanziamento è sempre una grande sfida. I finanziamenti per poter supportare tutti i servizi che forniamo sono molto limitati.

Si ritiene che sia possibile allungare $1 in 50 milioni di modi. E prima del COVID, questo era vero fino a un certo punto. Dopo la pandemia, per noi è stato ancora più difficile farlo.

Per noi il personale è una preoccupazione importante. Siamo stati aperti durante la pandemia. Offriamo servizi interni e servizi di crisi walk-in. Abbiamo bisogno di persone sul posto, il che è difficile perché la maggior parte delle persone preferisce un tipo di ambiente diverso.

Abbiamo una popolazione molto stimolante con cui lavoriamo. A volte, durante una crisi, gli individui tendono ad esprimersi in modi diversi, il che può essere molto difficile per gli altri cercare di aiutarli ad accettarli. Lo staff è una delle nostre maggiori sfide e avere persone che vogliono fare questo tipo di lavoro e vogliono dedicare la propria vita a questo tipo di lavoro.

E avere persone che vogliono davvero lavorare con altri che sono sempre in difficoltà. Una cosa è ricevere una chiamata al giorno quando la persona è in difficoltà. Un'altra cosa è ricevere 50 chiamate al giorno quando tutti sono in difficoltà. Quindi, ci vuole una persona speciale per voler fare questo lavoro.

Inoltre, gli spazi per la vita collettiva sono molto limitati. Tutti i rifugi di emergenza e i programmi di emergenza del Maryland sono in genere molto occupati e, se non addirittura al completo. Quindi, trovare spazio per le persone in questo tipo di crisi è difficile.

Quinton di traverso (18:02)

Sì. E come sei riuscito a essere creativo nel superare queste sfide?

Dott.ssa Mariana Izraelson (18:16)

Grassroots è un'organizzazione no-profit. Quindi, facciamo molto lavoro di raccolta fondi. E lo facciamo. Abbiamo un team di raccolta fondi molto attivo, un team di sviluppo e un team di marketing.

Dipendiamo profondamente dalla generosità delle persone nella contea di Howard. La base è benestante nella contea di Howard e i residenti della contea di Howard sono molto impegnati nel garantire che la nostra contea continui ad esistere, il che è molto importante per noi. La base non esisterà senza la generosità della comunità della contea di Howard. Non c'è alcun modo.

Riceviamo donazioni di ogni genere. Il cibo è un aspetto molto importante delle donazioni che riceviamo. I pasti che serviamo la sera sono tutti donati dalle comunità della contea di Howard e talvolta da comunità esterne alla contea.

Abbiamo un gran numero di volontari che vengono a Grassroots per fornire servizi. Abbiamo congregazioni molto impegnate che si preoccupano di garantire che Grassroots continui a fornire servizi e sono state parte integrante nel provvedere a noi per continuare a servire.

Abbiamo creato alcuni lavori virtuali per le persone che non vogliono essere in ufficio. Pertanto, abbiamo investito nella nostra tecnologia per garantire di poter fornire tali servizi virtualmente. E abbiamo anche creato posizioni ibride per garantire la copertura in loco. Tuttavia, c’è anche l’opportunità per le persone di lavorare da casa.

Quinton di traverso (19:38)

Poiché Grassroots è un'organizzazione no-profit, non è necessario essere della nostra contea per effettuare donazioni o contributi a sostegno degli sforzi. Puoi provenire da qualsiasi parte dello stato. Giusto?

Dott.ssa Mariana Izraelson (19:49)

Corretto. Quindi li accettiamo e siamo molto investiti. Riceviamo molti sussidi. Chiediamo sovvenzioni nel Maryland e al di fuori del Maryland. Chiediamo sovvenzioni. C'è una grande comunità fuori dalla contea di Howard. Supportano anche gli sforzi di base.

Le persone hanno bisogno di sapere che l’aiuto è sempre disponibile

Quinton di traverso (20:02)

Va bene. E la tua esperienza, cosa vorresti che più persone sapessero? Si tratta di salute mentale o di intervento in caso di crisi o semplicemente di ricerca di aiuto in generale?

Dott.ssa Mariana Izraelson (20:10)

Le crisi vanno e vengono per le persone. E a volte non si rendono conto che c'è aiuto là fuori. A volte minano i loro sentimenti e, se si sentono bene, passeranno. E devo sentirmi infelice per questo periodo di tempo. Quando in realtà, in quel particolare momento, c'è sempre qualcuno pronto ad ascoltare per aiutarti ad affrontare quel processo.

È importante connettersi con gli altri. Avere un'altra persona che ti ascolterà, sarà empatica e ti aiuterà a superare questi momenti molto difficili della tua vita è importante.

Tutti in Grassroots sono pronti e in grado di fornire quell'orecchio in ascolto, quel tempo per l'individuo. Invitiamo sempre le persone a fare il primo passo per connettersi con noi per fare quel primo passo.

Dal mio punto di vista del 211 Health Check, ad esempio, non è necessario effettuare quella chiamata. Tutto quello che devi fare è stabilire una connessione, iscriverti al programma e ti contatteremo settimanalmente. Il primo passo è semplicemente iscriversi a un programma o connettersi con noi in qualsiasi momento l'utente desideri.

Penso che le persone aspettino finché la crisi non arriva al punto di non riuscire più a gestirla. Sarebbe utile chiamare quando inizi a sentirti stressato, inizi a sentirti devastato o inizi a sentirti sopraffatto. È un buon momento per connettersi con qualcuno dall'altra parte. Stiamo aspettando tue notizie.

Storie di successo

Quinton di traverso (21:33)

Questo è un ottimo consiglio. E sono sicuro che hai molte storie di successo. C'è qualcosa che risalta nel fatto che voi ragazzi avete supportato qualcuno e c'è stato un grande successo, eccitazione e felicità?

Dott.ssa Mariana Izraelson (21:45)

Un individuo è venuto da noi direttamente dal centro di detenzione. Si trattava di un individuo condannato per un'accusa molto significativa. Avevano trascorso più di 20 anni nel sistema giudiziario. E sono venuti al Grassroots una volta rilasciati, senza assolutamente niente. Hanno chiamato Grassroots e abbiamo chiesto loro di venire.

Non avevano niente. Erano nel sistema da oltre 20 anni. Non avevano un posto dove vivere. Sono stati rilasciati senza nulla.

Sfortunatamente, anche se sono rimasti nel sistema giudiziario per così tanti anni, i loro problemi di salute mentale non sono stati affrontati in modo appropriato quando sono stati dimessi dal sistema.

Sono stati dimessi così come sono entrati, senza follow-up o farmaci.

E ancora, ci sono molte ragioni per questo. Il sistema fa quello che può e tenta di connettere le persone ai servizi, ma la persona deve dire sì, voglio connettermi.

Prima di tutto, trovare un fornitore che visiterà qualcuno con quel tipo di storia entro poche ore perché abbiamo bisogno di farmaci, capire che la persona sta lottando, che ha trascorso alcuni giorni fuori e quindi tentare di trovare un alloggio per qualcuno che viene con un background giuridico così forte. In mesi li abbiamo messi in contatto con risorse abitative e di salute mentale. E ora stanno bene. Ci sono state sfide come tutti gli altri, ma sono al sicuro. Sono in un posto individuale. Si connettono con un fornitore di salute mentale e stanno bene.

Quinton di traverso (23:19)

Beh, è fantastico. E' una bella storia da ascoltare. In chiusura, c'è qualcos'altro che vorresti condividere?

Dott.ssa Mariana Izraelson (23:23)

Tutti hanno bisogno di conoscere il grande lavoro che viene svolto sulle linee di crisi e sui programmi di crisi in tutto il Maryland. Abbiamo bisogno del sostegno di tutti per continuare ad esistere e funzionare. Siamo qui per aiutare chiunque in qualsiasi momento. Non facciamo domande. Tutto ciò che ci interessa è che l'individuo si connetta con noi e che siamo in grado di fornire l'assistenza di cui ha bisogno.

Quinton di traverso (23:44)

Ancora una volta, grazie mille, dottoressa Mariana Izraelson. Apprezzo che tu sia un partner meraviglioso e apprezzo tutte le grandi cose che Grassroots sta facendo. Grazie mille per esserti unito a noi.

Dott.ssa Mariana Izraelson (23:53)

Piacere mio. Grazie mille per avermi ospitato oggi.


Grazie ai nostri partner di Media digitali del drago, all'Howard Community College.

pubblicato in

Altro dal nostro Newsoom

Cos'è l'immagine 211, Onorevole Eroe

Episodio 22: Come la Mid Shore sta migliorando la salute e l'equità sanitaria

12 aprile 2024

In questo podcast, scopri come la Mid Shore Health Improvement Coalition sta migliorando la salute e l'equità sanitaria con iniziative per collegare i residenti ai lavori sanitari, ai servizi essenziali come il 211 e ai programmi di prevenzione del diabete.

Leggi di più >
Il logo del Maryland è importante

Commento: Rafforzare le linee di vita dei Maryland ai servizi cruciali

Febbraio 9, 2024

Quinton Askew, presidente e amministratore delegato del Maryland Information Network, che alimenta 211 Maryland, ha scritto un...

Leggi di più >
Specialista del call center

211 Il Maryland celebra il 211° giorno

Febbraio 8, 2024

Il governatore Wes Moore ha proclamato il 211 Awareness Day come tributo al servizio essenziale fornito da 211 Maryland.

Leggi di più >